Il nostro blog

11/11/2020 - Direzione AZ Immobiliare
Ridurre bollette della tua nuova casa: alcuni consigli
trasloco-forniture-luce-gas

Ridurre le bollette della nuova casa non è semplice: ti forniamo alcuni consigli prima di sottoscrivere contratti con i fornitori di luce e gas, in modo che tu possa fare la scelta corretta.

Quando si cambia abitazione è necessario allacciare luce e gas o valutare la convenienza dell’offerta già in vigore.

Bioraria o monoraria? Mercato libero o tutelato? In questo articolo rispondiamo ai quesiti più richiesti, offrendoti dei consigli per ridurre i costi delle bollette e vi spieghiamo come leggere le bollette nel modo corretto.

 

Scegliere il fornitore energetico giusto per ridurre bollette

bolletteScegliere il fornitore di luce e gas e l’offerta più adatta alle vostre esigenze è fondamentale per poter ridurre bollette.

La prima scelta è di affidarsi al mercato libero dell’energia o a quello di maggior tutela:

  • Mercato libero: il vantaggio principale di questa soluzione è quello di potere scegliere tra differenti fornitori e tra le tante offerte disponibili. La concorrenza tra i diversi gestori consente di trovare i prezzi in offerta. Inoltre, le tariffe sono a un prezzo bloccato per uno, due o tre anni.
  • Mercato di maggior tutela: i prezzi sono decisi dall’autorità e aggiornati ogni tre mesi. Il fornitore di energia elettrica è unico, mentre per il gas è disponibile qualsiasi fornitore. Tuttavia, dal 2022 il mercato tutelato non esisterà più.

 

Offerta monoraria o bioraria: quale conviene per risparmiare in bolletta?

Come leggere bolletta gas

Sul mercato esistono, due principali tipologie di tariffe per l’erogazione di corrente elettrica: monoraria e bioraria. La scelta tra le due dipende dalle abitudini di consumo del singolo cliente. Vediamo insieme quale conviene di più per risparmiare in bolletta:

  • Monoraria: può permettere di ridurre i costi se si consuma energia soprattutto durante il giorno. Questa tariffa è pensata per coloro che usano gli elettrodomestici nelle ore diurne.
  • Bioraria: è la soluzione che viene maggiormente scelta dai privati ed è perfetta per chi ha un consumo maggiore di energia elettrica di sera e nei giorni festivi.

La monoraria conviene principalmente per gli uffici o per chi ha più esigenze di consumo di mattina e di pomeriggio.

La bioraria conviene per chi lavora durante il giorno e utilizza l’abitazione principalmente la sera, consumando maggiore energia elettrica in quella fascia oraria.

 

Leggere la bolletta nel modo giusto

Capire come leggere e comprendere le bollette di luce e gas è molto importante per capire i servizi forniti che vengono pagati.

Principalmente sono presenti queste voci:

  • Servizi di vendita: indicano il costo erogato del gas o della luce.
  • Servizi di rete: si intende il costo dell’attività per portare il gas ai clienti e il prezzo è stabilito dall’Autorità.
  • Le imposte: rappresentano circa il 35% del totale della bolletta e comprendono l’imposta sul consumo, l’addizionale regionale e l’imposta sul valore aggiunto (IVA).

Per comprendere al meglio la bolletta è necessario leggere attentamente tutte le voci espresse in €/kWh, €/anno o €/Smc. Inoltre, è possibile chiedere direttamente al fornitore la bolletta “di dettaglio” che spiega in maniera più specifica i servizi erogati e i costi che si pagano.

Per rimanere aggiornati sui servizi di gas e luce vi consigliamo di visitare il sito dell’Autorità, tramite questo link.

Copyright © 2019 Created by SSD - Powered by AGIM - Tutti i Diritti Riservati | AZ Immobiliare S.r.l. | C. F. e P. IVA 04655970871 | Privacy Policy | Cookie Policy | Area affiliati | Area riservata
Immobili salvati